DOWNLOAD: La politica della paura,di Serge Quadruppani

9788897012436_0_0_300_75

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/y1F9HllZ3TEpTy

Dopo “l’età dell’ansia”, il nuovo secolo è attraversato da un sentimento di incertezza ancora più profondo. Su questo oggi prolifera una vera e propria politica della paura, che alimentata dalla complicità dei media fabbrica di volta in volta nuovi pericoli – il terrorista, il no-tav, l’internauta, il rom – per distogliere la nostra attenzione da rischi ben più reali e indebolire le capacità critiche e di pensiero. Serge Quadruppani delinea con precisione un “impero” in continuo movimento, sempre alla ricerca di nuovi nemici da sconfiggere, mettendoci in guardia dalle distorsioni della “macchina terroristica”. Prefazione di Wu Ming 1.

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/y1F9HllZ3TEpTy

 

Annunci

DOWNLOAD: La donna africana ed il colonialismo italiano in Africa Orientale, di Chiara Occhionero (EPUB)

51wOODtqnjL

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/4XFQO4Gr3TEouf

“Italiani brava gente” è stato il motto romantico con il quale ho iniziato i miei “studi africani”. La lettura di un vasto materiale bibliografico mi ha via via allontanato dall’idea che il nostro colonialismo sia stato di tipo “minore” e più buono : è stato solo di più breve durata rispetto a quello degli altri stati europei e la donna africana ne è stata protagonista spesso quale vittima, raccontando con la sua pelle e la sua intera vita una pagina della nostra storia tra quelle da non dimenticare, perché tali errori non vengano più ripetuti.

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/4XFQO4Gr3TEouf

 

DOWNLOAD: Terrorismo umanitario. Dalla guerra del Golfo alla strage di Gaza,di Danilo Zolo (EPUB)

9788881036455_0_0_300_75

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/7D-Jxtrn3TAfyP

Il volume raccoglie una serie di saggi sul tema delle guerre di aggressione scatenate nell’ultimo ventennio dalle potenze occidentali in violazione del diritto internazionale. Le guerre “umanitarie” – dai Balcani all’Iraq, all’Afghanistan – sono state presentate come lo strumento principe della tutela dei diritti dell’uomo e dell’espansione della libertà e della democrazia. Si è trattato in realtà di conflitti fortemente asimmetrici, nei quali gli strumenti di distruzione di massa sono stati usati per fare strage di civili inermi, per diffondere il terrore, per distruggere le strutture civili e industriali di intere città e di interi paesi. Il fatto che in Occidente ci sia ancora chi continua a definire queste guerre “umanitarie” e persino “democratiche” – sostiene Zolo – chiarisce molto bene perché il global terrorism si sia diffuso in tutto il mondo sino a diventare la sola risposta tragica, impotente e nichilista – dei popoli oppressi. Sul piano teorico Zolo elabora una nozione di “terrorismo internazionale” profondamente diversa rispetto alle formule varate dagli Stati Uniti e accolte dalla maggioranza dei paesi europei e dei loro giuristi accademici.

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/7D-Jxtrn3TAfyP

 

DOWNLOAD: Come si diventa nazisti,di William S. Allen (EPUB)

9788806177690_0_0_300_75

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/rOuwpH2x3T498N

Questa è la storia di una piccola città della Germania durante gli anni della Repubblica di Weimar e i primi anni del Terzo Reich; ed è al contempo un tentativo di comprendere come una democrazia civile sia potuta precipitare e affondare in una dittatura. Thalburg (in realtà Nordheim) è un tranquillo centro dell’antico regno dello Hannover, diecimila abitanti, molto commercio e poche industrie, che negli anni che vanno dal 1930 al 1935, come tutta la Germania, cambia volto: sulla base di una documentazione e di un’indagine personale, Allen racconta le tappe di quella tragica trasformazione, dando un volto e un’identità precisa a fatti e persone che hanno legato il loro destino alle sorti del popolo tedesco.

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/rOuwpH2x3T498N

DOWNLOAD: Psicologia di massa del fascismo, di Wilhelm Reich (PDF)

thumb_book-psicologia-di-massa-del-fascismo.330x330_q95

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/J8d5wkDt3Szxpz

1930. Il movimento marxista è attraversato da dubbi e polemiche di fronte all’ascesa dei fascismi europei. Perché, come chiede provocatoriamente Otto Strasser, “le masse,nella crisi mondiale, anziché svoltare a sinistra sono scivolate a destra”? Dove sono le conferme pratiche della teoria della rivoluzione sociale? Da dove è spuntato questo gigantesco e inatteso convitato di pietra nero? L’errore di fondo probabilmente è stato “quello di negare e deridere l’anima e lo spirito e di non comprendere che essi muovono tutto”: a sinistra ormai domina un ‘economicismo’ che limita l’esistenza umana al problema della disoccupazione, dei salari e dei contratti. E che non riesce a spiegare perché “il piccolo borghese in un periodo di impoverimento tenda a diventare radicale di destra” e peggio ancora perché questo fenomeno si estenda rapidamente a larghe fasce di proletariato. Al bivio tra socialismo e barbarie l’Europa ha svoltato verso la barbarie, e i marxisti di stretta osservanza non si spiegano perché diavolo le masse si rivolgano all’autoritarismo quando questa forma politica è chiaramente contro i loro interessi. Le radici di questa scelta politica sono da ricercarsi nell’istituzione della famiglia. “L’inibizione morale della sessualità naturale del bambino, la cui ultima tappa è una grave limitazione della sessualità genitale del bambino piccolo, rende quest’ultimo pauroso, timido, timoroso dell’autorità, ubbidiente, ‘buono’ ed educabile in senbso autoritario; l’inibizione morale paralizza, (…) il suo obiettivo è la creazione di un suddito che si adatti all’ordine autoritario e lo subisca nonostante la miseria e l’umiliazione”… .

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/J8d5wkDt3Szxpz

DOWNLOAD: I dannati della terra, di Frantz Fanon (EPUB)

9788806185473_0_0_300_75

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/TrCDm8HS3SzxFX

Nell’opera di Fanon, e in particolare in questo suo libro, si è realizzata la presa di coscienza del significato universale della rivoluzione dei popoli coloniali e dell’avvento del “terzo mondo” come protagonista della nuova storia. Anche se il libro getta le sue radici nella rivoluzione algerina, e si alimenta della sua straordinaria esperienza, esso trascende di gran lunga l’ambito di una particolare nazione, per studiare l’intero processo su un piano internazionale, che tende a dare alla storia un’universalità effettiva e a fare dell’umanità intera il suo soggetto consapevole. La prefazione è di Jean-Paul Sartre.

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/TrCDm8HS3SzxFX

DOWNLOAD: Cultura di destra, di Furio Jesi (EPUB)

9788874522835_0_0_300_75

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/MBHi4Lu53SzvvR

“Che cosa vuol dire cultura di destra?” chiede un intervistatore a Furio Jesi nel 1979. È “la cultura entro la quale il passato è una sorta di pappa omogeneizzata che si può modellare nel modo più utile, in cui si dichiara che esistono valori non discutibili, indicati da parole con l’iniziale maiuscola”. Originale mitologo della modernità, Jesi dedica gli studi qui raccolti a individuare le matrici sotterranee, il linguaggio e le manifestazioni delle “idee senza parole” della cultura di destra otto-novecentesca; e lo fa smascherandone i luoghi comuni, le formule e le parole d’ordine che alludono a un nucleo mitico profondo e inconoscibile, ma fondante e modellante, cui fanno riferimento i principi ricorrenti di Tradizione, Passato, Razza, Origine, Sacro. Un “vuoto” da riempire di materiali mitologici, manipolati dalla propaganda politica di destra per legittimare il suo potere e gli ordinamenti sociali dominanti. Da questa prospettiva, Jesi indaga gli apparati linguistici e iconici sottesi al fascismo e al neofascismo, al nazismo e al razzismo, penetra nelle pieghe dell’esoterismo di Julius Evola e del lusso retorico dannunziano, attraversa le pagine di Liala e Pirandello. Questa nuova edizione di un libro ancora attualissimo è corredata da tre inediti e un’intervista.

DOWNLOAD: https://yadi.sk/i/MBHi4Lu53SzvvR